La Colombia istituisce il parco nazionale più grande al mondo

4,3 milioni di ettari che ospitano un’incredibile varietà di specie animali e vegetali

Si chiama Serranìa de Chiribiquete, ed è un parco unico nel suo genere.
La sua superficie, che comprende buona parte dell’Amazzonia, è stata di recente ampliata passando da 2,7 milioni di ettari a ben 4,3 milioni, diventando di fatto il sito il più grande al mondo. Se questo rappresenta già di per sé una vittoria per il governo colombiano, e così di tutte le organizzazioni ambientaliste presenti in quei territori, l’inclusione da parte dell’UNESCO nella lista dei patrimoni mondiali dell’umanità sancisce un momento di straordinaria importanza per la Colombia. Il neopresidente Ivan Dunque commenta così l’evento — “La decisione Unesco ci riempie di orgoglio e faremo di tutto per proteggere la nostra biodiversità”.

l’inclusione da parte dell’UNESCO nella lista dei patrimoni mondiali dell’umanità sancisce un momento di straordinaria importanza per la Colombia

Il valore e la bellezza del Parque (soprannome con cui viene solitamente indicato) risplende infatti nella sua declinazione biologica e idrologica, ma anche per il suo aspetto culturale, dato che ospita diverse tribù indigene, dei quali alcune ancora sconosciute. Grande cura e attenzione viene inoltre concentrata nella conservazione e nello studio del più antico e grande complesso di pittogrammi archeologici dell’America, che vanta più di 70.000 tra pittogrammi e petroglifi. Vi sono persino casi risalenti a oltre 20.000 anni fa, periodo che corrisponde all’arrivo dei primi abitanti nel continente americano. 

Serranìa de Chiribiquete è inoltre l’habitat naturale di molte specie a rischio d’estinzione tra cui il tapiro di pianura, la lontra gigante, il formichiere gigante, la scimmia lanosa colombiana, e il giaguaro. La loro preservazione è direttamente collegata alla tutela del parco stesso. Finora, il più grande pericolo per questo straordinario ecosistema era costituito dalla deforestazione ma, con questa recente inclusione delle zone a rischio, il Parque si conferma come uno dei polmoni verdi del nostro pianeta, diventando la barriera naturale contro il cambiamento climatico. E in quanto tale, niente sarà tanto più importante quanto la sua preservazione.

il Parque si conferma come uno dei polmoni verdi del nostro pianeta

Dall’Italia parte la svolta green nel settore informatico

La startup sanremese Green Idea Technologies insegna come sia possibile ridurre le emissioni di CO2 senza sacrificare l’efficienza degli apparecchi elettronici
8.12.2018

Sommersi da un mare di plastica

L’epoca dell’usa-e-getta sta portando i nostri mari al collasso. Il Parlamento Europeo dice stop alla plastica monouso dal 2021.
5.12.2018

Lombardia: iniziati i primi test dell’autostrada elettrificata

Dopo l’esperienza positiva negli altri stati europei, i camion potranno a breve viaggiare a impatto zero anche sul suolo italiano
3.12.2018

La Cina mette uno stop ai rifiuti di plastica esteri

La superpotenza asiatica mette uno stop al proprio import di rifiuti plastici, lasciando 111 milioni di tonnellate di plastica in bilico.
1.12.2018

Mantova: in corso il primo forum mondiale sulle foreste urbane

Promosso dalla FAO, sarà presente dal 28 novembre al 1° dicembre. Attesi più di 400 esperti provenienti da oltre 50 paesi
28.11.2018

La bio-batteria in carta potrebbe essere presto realtà

Costituita da componenti biodegradabili e non tossiche per l'ambiente, la sua durata può adesso arrivare a quattro mesi mantenendo inalterate le prestazioni
24.11.2018

Federica Brignone: dalle Alpi alla difesa dei mari

Si chiama Traiettorie Liquide il nuovo progetto sociale promosso da Banca Generali volto a sensibilizzare sul problema della plastica nei mari
21.11.2018

Ecomondo 2018: il tema di quest’anno è smart city

Un riassunto a 360° dell’appuntamento annuale che rende Rimini il punto di riferimento internazionale in materia di economia circolare
19.11.2018

Los Angeles dice no alla vendita delle pellicce

Un segnale di speranza rivolto al terzo settore con il maggiore impatto ambientale, e che rappresenta un'inversione di tendenza in chiave green
17.11.2018

Hunting Pollution, il murale contro l’inquinamento

Più di 1000 metri quadrati dipinti con Airlite, una vernice in grado di migliorare la qualità dell’aria che respiriamo.
12.11.2018