Mantova: in corso il primo forum mondiale sulle foreste urbane

Promosso dalla FAO, sarà presente dal 28 novembre al 1° dicembre. Attesi più di 400 esperti provenienti da oltre 50 paesi

Nella città di Mantova si sta svolgendo la prima edizione del World Forum On Urban Forests.
Si tratta di un evento promosso dalla FAO (Food and Agriculture Organization of the United Nations), dal Politecnico di Milano, da SISEF (Società Italiana di Selvicoltura ed Ecologia Forestale) nonché dal Comune stesso. La parola chiave che caratterizzerà gli incontri e le discussioni sarà “forestazione urbana”, tema che ha assunto sempre più importanza negli ultimi anni e che mira a rivedere il rapporto tra i centri cittadini e la natura. Gli incontri saranno dunque focalizzati sui benefici che una migliore e più diffusa gestione del tessuto forestale urbano produrrebbe in termini non solo economici, ma anche di rigenerazione dell’ambiente nonché a livello di coesione sociale. Proprio per enfatizzare la portata dell’evento, saranno attesi più di 400 esperti provenienti da circa 50 paesi di tutto il mondo, con il comitato scientifico che vedrà la direzione di Stefano Boeri, noto architetto e urbanista da sempre in prima linea su questo tema, e del professore Cecil Konijnendijk della University of British Columbia.

tema che ha assunto sempre più importanza negli ultimi anni e che mira a rivedere il rapporto tra i centri cittadini e la natura

Considerando che la città di Mantova è stata riconosciuta per il secondo anno consecutivo come la città più verde d’Italia e come capitale della cultura nel 2016, viene da sé che costituisca proprio la meta ideale. Il capoluogo, che in passato fu la capitale del regno dei Gonzaga, è infatti conosciuto non solo per il suo patrimonio artistico, ma anche per i meravigliosi paesaggi che da sempre hanno visto una virtuosa e attenta cura. Prima del forum, vi è anche stata una conferenza di anticipazione tenutasi a Milano tra le mura di Palazzo Marino. Durante l’introduzione del forum, Eva Müller, Direttrice della Divisione delle Politiche e delle Risorse Forestali della FAO, spiega così gli intenti: “La FAO promuove il 1° Forum Mondiale sulle Foreste Urbane perché crede fermamente che riunire esperti di diverse professioni e competenze per scambiare conoscenze e costruire partnership sia il modo migliore per mettere in moto una serie di azioni positive” – E ancora – “Noi siamo convinti che le foreste e gli alberi abbiano il potere di trasformare le città in luoghi più verdi, più sani e più felici in cui vivere”.

Affinché il messaggio possa avere una più rapida ed efficace diffusione, è stata concepita una programmazione che si rivela unica per il suo mix di intrattenimento ed educazione. Oltre ai già citati incontri, sarà presente il primo Festival Cinematografico Internazionale Sulle Foreste che vedrà la proiezione di Planet Earth Cities, puntata documentaria di una serie firmata BBC a tema metropoli e che avrà il Bosco Verticale di Boeri come protagonista. Si terranno inoltre concerti, mostre, installazioni e iniziative per i più giovani. Di fronte a quanto detto sul forum, si prospetta uno scenario ottimistico. Considerando che le città occupano il 3% della superficie del nostro pianeta ma consumano il 75% delle risorse naturali (e il numero sarà destinato a crescere), diventa prioritario il ripensamento delle politiche urbanistiche. Le piante sono la migliore risposta che la natura ci offre per ridurre l’accumulo di CO2, e l’integrazione delle aree verdi con il resto del tessuto urbano è a tutti gli effetti la sfida del presente e del futuro.

le città occupano il 3% della superficie del nostro pianeta ma consumano il 75% delle risorse naturali

Dall’Italia parte la svolta green nel settore informatico

La startup sanremese Green Idea Technologies insegna come sia possibile ridurre le emissioni di CO2 senza sacrificare l’efficienza degli apparecchi elettronici
8.12.2018

Sommersi da un mare di plastica

L’epoca dell’usa-e-getta sta portando i nostri mari al collasso. Il Parlamento Europeo dice stop alla plastica monouso dal 2021.
5.12.2018

Lombardia: iniziati i primi test dell’autostrada elettrificata

Dopo l’esperienza positiva negli altri stati europei, i camion potranno a breve viaggiare a impatto zero anche sul suolo italiano
3.12.2018

La Cina mette uno stop ai rifiuti di plastica esteri

La superpotenza asiatica mette uno stop al proprio import di rifiuti plastici, lasciando 111 milioni di tonnellate di plastica in bilico.
1.12.2018

Mantova: in corso il primo forum mondiale sulle foreste urbane

Promosso dalla FAO, sarà presente dal 28 novembre al 1° dicembre. Attesi più di 400 esperti provenienti da oltre 50 paesi
28.11.2018

La bio-batteria in carta potrebbe essere presto realtà

Costituita da componenti biodegradabili e non tossiche per l'ambiente, la sua durata può adesso arrivare a quattro mesi mantenendo inalterate le prestazioni
24.11.2018

Federica Brignone: dalle Alpi alla difesa dei mari

Si chiama Traiettorie Liquide il nuovo progetto sociale promosso da Banca Generali volto a sensibilizzare sul problema della plastica nei mari
21.11.2018

Ecomondo 2018: il tema di quest’anno è smart city

Un riassunto a 360° dell’appuntamento annuale che rende Rimini il punto di riferimento internazionale in materia di economia circolare
19.11.2018

Los Angeles dice no alla vendita delle pellicce

Un segnale di speranza rivolto al terzo settore con il maggiore impatto ambientale, e che rappresenta un'inversione di tendenza in chiave green
17.11.2018

Hunting Pollution, il murale contro l’inquinamento

Più di 1000 metri quadrati dipinti con Airlite, una vernice in grado di migliorare la qualità dell’aria che respiriamo.
12.11.2018